Sono stato al WOW 2016 di Las Vegas

Anche per questo World of Watson 2016 proverò a scrivere qualche riga in “diretta” da Las Vegas.

In attesa degli annunci di domani, oggi tutta l’attenzione è stata attorno a Watson Data Platform, un motore di intelligenza artificiale in cloud specificatamente pensato per aiutare le aziende che vogliono sfruttare la potenza del Machine Learning. Questa piattaforma ha l’ambizione di dare a tutti, dai CEO ai developer, una piattaforma semplice ma molto potente per poter interpretare e lavorare collettivamente sui dati.

“Insight is the new currency for success,” ha detto Bob Picciano, senior vice president di IBM Analytics. “And Watson is the supercharger for the insight economy.”

La piattaforma è stata costruita con Apache Spark e può utilizzare sia dati strutturati che destrutturati ed è aperta alle integrazioni con le librerie di Machine Learnig per poter fornire tutto ciò che serve a costruire modelli che si adattano ai vari business.

Questa soluzione è attualmente l’unica piattaforma collaborativa con intelligenza artificiale e machine learnig di Watson ed è disponibile sul cloud di IBM.

L’altro significativo annuncio è relativo invece a The Weather Channel. Oggi la piattaforma per le previsioni Meteo di proprietà di IBM lancia sul mercato la il suo bot per la chat di facebook. Questo fornirà le informazioni relative al meteo per gli USA, il Canada e l’Europa occidentale.

Se volete provarla, la trovate qui: https://www.messenger.com/t/TheWeatherChannel

Anche noi di Mauden abbiamo lanciato qualche giorno fa (prima di TWC 🙂 ) una chat che ti aiuta nella raccolta differenziata, alla quale abbiamo aggiunto un po’ di gamification, la trovate qui sotto.

Questo un breve video che spiega come :

Se invece volete provare l’ebrezza della chat in linguaggio naturale, sullo stesso argomento abbiamo sviluppato questo:

https://aigetrid.mybluemix.net/

Ha bisogno di un account facebook per funzionare e …attenzione all’Https mi raccomando! (si tratta di una versione Alpha, trattatela bene!)

Questo il link all’articolo originale su Linkedin